Le marmitte dei giganti
Diventa socio
Posizione
Posizione
Glaciologia
Storia
Percorso marmitte
Flora
Visita al Giardino
Associazione
Dicono di noi
Link
Sentieri didattici
Viso nella roccia
Schede didattiche
Expo 2012
Expo 2013


Topografia

«La Val Bernina scorre da Pontresina in direzione sud-sud-est e termina al valico del Bernina (2'328 m s.l.m.) in un’ampia depressione tra il Piz Cambrena, 3'604 m s.l.m., e il Piz Lagalb, 2'959 m s.l.m., dove inizia la Val Poschiavo. Questa si divide in due tronconi ben distinti, separati tra di loro dal crinale che dal Piz Campasc, 2'599 m s.l.m., conduce alla Mota da Balbalera (1'738 m s.l.m.).

Il ramo occidentale è formato dalla Val da Pila, che sfocia nella Conca di Cavaglia a quota 1'693 m s.l.m.. Da qui scende, con un gradino alto 600 m, alla zona di San Carlo. La conca di Cavaglia è chiusa a sud da una soglia glaciale, che culmina nelle Moti da Cavagliola, 1'752 m s.l.m.. La valle continua con un salto di 600 m, che termina a San Carlo (1'093 m s.l.m.).

Il secondo ramo orientale scende dalla depressione laterale del valico del Bernina alla conca di La Rösa, 1'878 m s.l.m., dove confluisce la Val Laguné che inizia alla Forcola di Livigno. Da qui scende con un ampio gradino verso Pisciadel, da dove il torrente Poschiavino scompare in una stretta forra e si unisce a San Carlo con il Cavagliasco».
(Aldo Godenzi)

 

È possibile prenotare Aperitivi, spuntini, pranzi.

Info & prenotazione

T +41 81 844 05 95
M +41 79 333 26 48
E giardino@ghiacciai.info



La conca e in fondo la soglia glaciale di Cavaglia con l'omonimo paesello e la stazione

» Ordina il vino rosso | » Ordina il vino bianco

1 | 2 | 3
© ecomunicare.ch